Procedimenti e Moduli

Denuncia di occupazione di locali ed aree

La denuncia di occupazione di locali ed aree ai fini della ex TARSU va presentata all’inizio di occupazione di un locale o di un’area ubicata nel Comune di Amalfi.

Si ricorda che i termini per la denuncia di occupazione di locali e/o aree scoperte tassabili ai fini della Tarsu sono stati fissati dalla normativa vigente al 20 gennaio di ciascun anno.

E’ importante rispettare il termine indicato per non incorrere in sanzioni per omessa denuncia, spiacevoli anche per l’Ufficio scrivente.

In caso di denuncia di variazione la decorrenza del cambio di intestazione corrisponde al primo giorno del bimestre solare successivo.

Si raccomanda al contribuente di provvedere ad aggiornare tempestivamente la propria posizione tributaria anche nel caso in cui si sia fatta una istanza in un qualsiasi altro ufficio comunale: istanza il cui procedimento comporti una variazione di tassazione.

Esempi sono un cambio di residenza, la richiesta di cambio di destinazione d’uso di un immobile, una istanza di condono edilizio, una istanza di rilascio di una licenza commerciale, ecc… .

Infine, si vuole richiamare l’attenzione sulla L.n.311/2004, Legge Finanziaria per il 2005, che all’art.1, c.340, dipone:
“A decorrere dal 1º gennaio 2005, per le unità immobiliari di proprietà privata a destinazione ordinaria censite nel catasto edilizio urbano, LA SUPERFICIE DI RIFERIMENTO NON PUO’ IN OGNI CASO ESSERE INFERIORE ALL’80 PER CENTO DELLA SUPERFICIE CATASTALE determinata secondo i criteri stabiliti dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 23 marzo 1998, n. 138; per gli immobili già denunciati, i comuni modificano d’ufficio, dandone comunicazione agli interessati, le superfici che risultano inferiori alla predetta percentuale a seguito di incrocio dei dati comunali, comprensivi della toponomastica, con quelli dell’Agenzia del territorio, secondo modalità di interscambio stabilite con provvedimento del direttore della predetta Agenzia, sentita la Conferenza Stato-città ed autonomie locali.”

Per quanto sopra il contribuente deve tener conto, nella denuncia di occupazione o di variazione, della SUPERFICIE MINIMA DI RIFERIMENTO definita dall’art.1, c.340, della L.n.311/2004. Per facilitare tale adempimento risulta necessario compilare l’apposito allegato alla denuncia, riportato in basso, contenuto nella Circolare n.13/2005 dell’Agenzia del Territorio.

Ufficio competente
Tributi
Sigismondo Nastri

Sigismondo Nastri

nastri@amalfi.gov.it

089 8736 213