News

Fondo di solidarietà alimentare: tutte le informazioni

Da oggi, mercoledì 1 aprile 2020, ad Amalfi è possibile presentare domanda per accedere ai benefici del fondo di solidarietà alimentare, quale contributo per sostenere le famiglie in emergenza economica a causa del coronavirus.

Il fondo erogato dal Governo in favore del Comune di Amalfi è pari complessivamente a 32mila euro e sarà destinato alle famiglie che si trovano in difficoltà. Il contributo erogato dal Governo ai Comuni è “una tantum” e non è periodico così come stabilito dalle norme che lo hanno istituito. 

AGGIORNAMENTO DEL 2 APRILE 2020. I privati che volessero destinare il loro contributo all’incremento del fondo di solidarietà alimentare destinato al Comune di Amalfi possono effettuare una donazione sul conto corrente intestato a: COMUNE DI AMALFI – Banca Monte dei Paschi di Siena, Piazza dello Spirito Santo – Amalfi

IBAN: IT86V 01030 76030 000000444241
Causale:  “Solidarietà Alimentare”

Alle medesime donazioni si applicano le disposizioni di cui all’art. 66 del D.L. 17 marzo 2020 n.18.

AGGIORNAMENTO DEL 27 APRILE 2020.  Esercizi commerciali convenzionati per l’utilizzo dei Buoni Spesa rilasciati dal Comune di AMALFI (adesioni pervenute alle ore 15:00 del 27 aprile 2020 – eventuali aggiornamenti saranno pubblicati sul sito www.amalfi.gov.it )

 

Esercizio commerciale Sconto offerto su acquisti con Buono Spesa
Macelleria Sorrentino 15%
Macelleria Carrano
Market Dogi srl 10%
Market La Grande Mela 10%
Minimarket Chris 10%
Pescheria CICA 5%
Frutta e verdura “Da Maria” 10%
Farmacia degli Arsenali 10%
Farmacia del Cervo 10%
Alimentari “Da Patrizia” 5%
Alimentari “L’angolo dei sapori” 5%
Frutta e verdura “Cuomo Nicola” 5%
Market Marcellino 5%
Market La Florida 5%
Macelleria La Boutique delle Carni 10%
Alimentari “Loredana Ferrigno” 10%
Alimentari “Eliseo Fiore” 10%

Condizioni di utilizzo
I Buoni Spesa rilasciati dal Comune di Amalfi:

  • possono essere utilizzati esclusivamente negli esercizi convenzionati con il Comune di Amalfi;
  • non sono cedibili, né cumulabili;
  • non possono essere convertiti in denaro, né commercializzati;
  • possono essere utilizzati solo ed esclusivamente per l’acquisto di generi alimentari;
  • possono essere utilizzati esclusivamente dal beneficiario che dovrà datarli e sottoscriverli al momento della spesa presso l’esercizio commerciale.

COME PRESENTARE DOMANDA. E’ possibile presentare la domanda al Comune di Amalfi in uno dei seguenti tre modi:

  1. compilando il modulo online direttamente sul sito istituzionale (cliccando qui) ;
  2. scaricando il modulo in formato pdf dal sito del Comune di Amalfi, compilandolo in formato editabile su pc o a mano ed inviandolo via mail all’indirizzo carotenuto@amalfi.gov.it ;
  3. solo nel caso in cui non fosse possibile ricorrere alle modalità sopra indicate, si può procedere alla compilazione cartacea del modulo, imbucandolo nella cassetta posta all’ingresso dell’ufficio protocollo del Comune di Amalfi, avendo sempre cura di rispettare le distanze interpersonali e le note norme igieniche;

Nel caso fosse necessario supporto per la compilazione del modulo, dal lunedì al venerdì  è possibile chiamare il numero 089 8736220 dalle ore 10:00 alle 12:30, oppure il numero 339 2393196 dalle ore 16:00 alle 18:00.

Le domande pervenute non saranno esaminate in ordine cronologico, per cui non sarà riconosciuta alcuna preferenza a chi le ha consegnate prima.

Il Comune di Amalfi, ai fini di una prima ricognizione della platea degli interessati, invita a presentare le istanze entro lunedì 6 aprile alle ore 13:00. Tuttavia, sarà comunque possibile presentare istanza anche nei giorni seguenti ove emergessero nuovi bisogni per ulteriori nuclei familiari.

Agli Uffici dei Servizi sociali di ciascun Comune, come prevede la norma, è affidato il compito di individuare la platea dei beneficiari ed il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dal Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.

I dati trasmessi nelle modalità riportate saranno in ogni caso oggetto di verifica da parte del Comune di Amalfi.

Allegati