Sindaco

Il Sindaco della Città di Amalfi è Daniele MILANO.

Nato a Roma il 18 dicembre 1984, si è laureato in Scienze dell’Amministrazione e dell’Organizzazione con una tesi sulla liberalizzazione dei servizi pubblici. Ha compiuto un lungo percorso di partecipazione in tutti i contesti di rappresentanza giovanile e studentesca sul territorio. Da maggio 2011 a dicembre 2014 è stato Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Amalfi. Il 31 maggio 2015 è stato eletto Sindaco di Amalfi a capo della Lista “Liberi”.

Scrivi al Sindaco: milano@amalfi.gov.it

Competenze

Al Sindaco Daniele Milano rimangono in capo tutte le competenze non assegnate ad Assessori e Consiglieri ed in particolare:

  • Sviluppo Turistico
  • Comunicazione
  • Organizzazione ed Innovazione della Pubblica Amministrazione

Consulta i Decreti e le Ordinanze del Sindaco Daniele Milano

Funzioni

Il Sindaco è l’organo responsabile dell’Amministrazione del Comune; le sue attribuzioni, quale Ufficiale di Governo, sono indicate dall’art. 54 del D.Lgs. n. 267/2000. Inoltre,

  • rappresenta l’Ente, convoca e presiede la Giunta, nonché il Consiglio, sovrintende al funzionamento dei servizi e degli uffici e all’esecuzione degli atti. Esercita le funzioni attribuitegli dalle leggi, dallo Statuto e dai Regolamenti e sovrintende altresì all’espletamento delle funzioni statali e regionali attribuite o delegate al Comune;
  • è competente, nell’ambito della disciplina regionale e sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio Comunale, a coordinare gli orari di apertura al pubblico degli uffici periferici delle Amministrazioni pubbliche localizzati nel territorio, al fine di armonizzare l’espletamento dei servizi con le esigenze complessive e generali degli utenti;
  • sulla base degli indirizzi stabiliti dal Consiglio il Sindaco provvede alla nomina, alla designazione e alla revoca dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni;
  • nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione esterna secondo le modalità e i criteri stabiliti dagli artt. 109 e 110 del D.Lgs. n.267/2000, nonché dallo Statuto e dai regolamenti comunali;
  • presta davanti al Consiglio, nella seduta di insediamento, il giuramento di osservare lealmente la Costituzione italiana.

Distintivo del Sindaco è la fascia tricolore con lo stemma della Repubblica e quello del Comune, da portarsi a tracolla della spalla destra.

Consulta l’Albo d’oro dei Sindaci di Amalfi dal 1861